Il principio democratico di semplificazione nella riforma della Costituzione

di: Pierluigi Mantini

Disponibile

Prezzo: 20.00 €

Aggiungi al carrello


La riforma della Costituzione, ora oggetto di referendum popolare confermativo, introduce per la prima volta il principio di semplificazione nella Carta costituzionale.
Si tratta di un cambiamento che, come intuibile, avrà significativi sviluppi in molti settori della vita sociale e dell’economia.
Ma la riforma costituzionale semplifica anche il sistema istituzionale superando, dopo decenni di inutili tentativi, il bicameralismo paritario “all’italiana”, con la conseguente riforma del Senato, e sopprimendo enti come le province e il CNEL.
Diviene più semplice e chiaro anche il quadro delle competenze legislative, attraverso il superamento della vasta area della legislazione concorrente tra Stato e Regioni, e l’affermazione dei principi unitari e dell’interesse nazionale.
Nell’affollato campo delle regole e nella nuova scena del diritto globale occorre uno Stato meno autoreferenziale, più “semplice ed amico”, più coeso, affinché possa essere protagonista nella costruzione della nuova Europa e nella soluzione delle grandi questioni del nostro tempo.

Nessun aggiornamento disponibile

Fai clic sui link per scaricare i file


ISBN: 9788858205877
Pagine: 92
Formato: 16x24
Anno: 2016